Juventus Roma, Mourinho: “Ad Allegri ho detto che abbiamo avuto c***”

Alla fine di Juventus Roma ha parlato José Mourinho che ha specificato come nel primo tempo la squadra ha rischiato davvero di essere travolta nella prima frazione di gioco dai ragazzi di Max Allegri.

Questa è la sua onesta disanima ai microfoni di Dazn: “Non so se posso dire cosa ho detto ad Allegri alla fine della partita. Ho specificato che nel primo tempo abbiamo avuto un c*** della m*****. Ai miei giocatori nell’intervallo ho detto che mi vergognavo di essere dell’allenatore di questa squadra”.

Aggiunge: “Non dobbiamo parlare di cambi tattici, di situazioni, ma con questo atteggiamento come nel primo tempo non possiamo andare avanti. Nel primo tempo pregavo che non avessero fatto il secondo, 1-0 dopo il primo tempo è un risultato fantastico per noi”. Mourinho si dimostra uomo di grande personalità e che guarda in maniera lucida le cose senza mai esagerare e senza cercare scuse.

Juventus Roma Mourinho riconosce i meriti dei bianconeri

José Mourinho ha parlato dopo Juventus Roma in maniera lucida, ammettendo che i bianconeri hanno giocato un grande primo tempo dove avrebbero meritato davvero molto di più. Specifica a Dazn: “Non posso dire che il risultato è giusto. Nella ripresa abbiamo meritato di vincere 1-0, ma nel conto della partita non posso scusare i miei. Certo abbiamo giocato molto bene nella ripresa perché farlo qui non è mai facile”.

Ha parlato poi degli assenti: “Ci è mancato molto Nicolò Zaniolo. Non so se domani arriverà un altro che possa essere un cambio per noi”. Sicuramente entrambe le squadre avevano diversi giocatori importanti, basti pensare che alla Juventus mancava gente come Paul Pogba, Angel Di Maria e Federico Chiesa. Nonostante questo se il primo tempo fosse finito 3-0 non ci sarebbe stato niente di strano.

Prendiamo il bene da questa gara

Dobbiamo prendere il buono da Juventus Roma anche se perdiamo altri due punti in classifica dopo quelli che ci sono scivolati di mano lunedì scorso contro la Sampdoria a Genova. Difficile pensare che possiamo lottare per lo Scudetto, ma comunque ci sono grandi calciatori che possono recuperare e darci maggiore qualità.

Certo nel secondo tempo col calo di alcuni calciatori fondamentali nella prima frazione di gioco abbiamo perso smalto e abbiamo trovato poca forza nei cambi. McKennie e Zakaria hanno deluso ancora una volta, anche se bastava semplicemente non prendere gol per portare a casa tre punti che sarebbero stati molto importanti per proseguire la stagione.

Impostazioni privacy