Juventus, la sconfitta casalinga contro il Benfica

La Juventus cade per la seconda gara di fila in Champions League, il Benfica passa allo Juventus Stadium con il risultato di 2-1

Max Allegri
Max Allegri (Ansa)

Sconfitta casalinga per la Juventus contro il Benfica che si trova in un momento nero, sia dal punto del vista delle prestazioni che poi dei risultati, soprattutto in queste prime due gare di Champions League. I bianconeri hanno cercato di sorprendere i portoghesi con un gol lampo, per essere poi ripresi e sorpassati nel secondo tempo per il 2-1 finale a favore delle Aquile.

LEGGI ANCHE >>> Juventus Benfica, ecco il pericolo numero uno delle Aquile

La gara è iniziata con i bianconeri che hanno trovato subito il vantaggio con Arkadiusz Milik, che è stato bravo a colpire a freddo i portoghesi. Il Benfica, però, non si è disunito e ha cercato sin da subito di riprendere la gara, e nel corso della prima frazione ha trovato il pareggio con il gol siglato su calcio di rigore da Joao Mario, beccato poi dai tifosi bianconeri per la sua esultanza. Al 10′ della ripresa, poi, il Benfica ha addirittura trovato il gol del vantaggio con David Neres, ex Ajax. Nel corso del secondo tempo qualche buon intervento di Mattia Perin ha tenuto in vita la Juventus, che però non ha trovato la via del pareggio.

Juventus, la sconfitta che fa male

Dusan Vlahovic
Dusan Vlahovic (Ansa Foto)

Brutta sconfitta, questa sera, per la Juventus nella seconda giornata della fase a gironi della Champions League, contro il Benfica. I portoghesi sono passati all’Allianz Stadium, con il risultato di 2-1, e ora sono in testa al raggruppamento a braccetto con il Paris SaintGermain, le due squadre si incontreranno nella terza e nella quarta giornata. Questa situazione non è, per nulla, buona per la Juventus che ora si trova a -6 dalle due squadre che, al momento, passerebbero il turno e ancorata a 0 punti insieme al Maccabi Haifa. Sicuramente il trend deve cambiare, in casa bianconera, ma potrebbe non bastare guardare in casa propria per agguantare i quarti di finale.

LEGGI ANCHE >>> Juventus Salernitana si ripete? Presidente granata: “Rigiochiamo”

La sconfitta è ancora più importante se pensiamo alle parole di Massimiliano Allegri, prima della gara contro il Paris Saint-Germain; il tecnico livornese, infatti, aveva dichiarato che la gara con i parigini non faceva parte del percorso di crescita della Juventus, puntando a questa casalinga contro il Benfica, che sarebbe risultata decisiva per il passaggio del turno. Questo inizio di stagione della Juventus continua a peggiorare, dopo le critiche piovute addosso alla squadra per le difficoltà in campionato. Sembra, quasi, una situazione di non ritorno per i bianconeri, con i tifosi che hanno abbandonato la squadra, oggi Allianz Stadium semi deserto, e non credono più in questa parentesi con Massimiliano Allegri.

Impostazioni privacy