Juventus, il momento ora è sorridente: testa al Milan

La Juventus arriva da due vittorie consecutive, tra campionato e Champions League, col momento che sta sorridendo ai bianconeri

Max Allegri
Max Allegri (Ansa Foto)

La Juventus sta cominciando a sorridere dopo un inizio di stagione non buono, che aveva messo la squadra bianconera sul banco degli imputati. I quindici giorni di sosta per la nazionale, però, ha portato probabilmente una boccata d’ossigeno per Massimiliano Allegri e i suoi ragazzi che hanno, in tre giorni, inanellato due vittorie contro il Bologna e il Maccabi Haifa. Ora, ovviamente, la Juventus deve cercare di prolungare al massimo questo momento buono, dal punto di vista del morale e dei risultati.

LEGGI ANCHE >>> Rinnovo Adrien Rabiot, ora per la Juventus è una priorità

Nelle prossime ore bisognerà valutare attentamente le condizioni di Arkadiusz Milik, uscito con un affaticamento muscolare dalla sfida col Bologna, ieri non impegnato contro il Maccabi Haifa. Il calciatore polacco è stato, fin qui, senza dubbio una delle poche note liete per Massimiliano Allegri, in un inizio non positivo al 100% per la squadra bianconera. La situazione dell’ex Napoli, però, come detto andrà valutata in vista della gara che la Juventus giocherà sabato alle ore 18.00 a San Siro, nel big match contro il Milan di Stefano Pioli. Importante, infatti, sarebbe presentarsi a Milano con la coppia ben assortita che sta facendo molto bene, con Dusan Vlahovic e Arkadiusz Milik.

Juventus, continuare la striscia positiva

Dusan Vlahovic
Dusan Vlahovic (Ansa Foto)

Il momento è molto buono per la Juventus, con le due vittorie consecutive che hanno, ovviamente, ridato un po’ di morale perduto alla squadra di Massimiliano Allegri. Ora, però, i bianconeri devono cercare di allungare il più possibile questa situazione, anche se non sarà facile dato che la gara di sabato contro il Milan è molto ostica. La Juventus, dunque, andrà a San Siro contro la squadra che detiene lo Scudetto, cercando tre punti che allungherebbero a tre la striscia aperta nella gara contro il Bologna.

LEGGI ANCHE >>> Fabio Miretti: “Io e la Juventus? Sono gobbo da cima a fondo”

Nella gara di ieri contro il Maccabi Haifa, in Champions League, Massimiliano Allegri ha recuperato un altro giocatore importante, Angel Di Maria. L’Argentino fin qui non si era distinto per grandi cose, nonostante il gol all’esordio col Sassuolo, mentre nella gara di ieri si è preso per mano la squadra, senza segnare, fornendo i tre assist per la doppietta di Adrien Rabiot e il gol di Dusan Vlahovic. Da qui, per il resto della stagione, l’ex Paris Saint-Germain potrà essere un notevole punto aggiunto nella rosa di Massimiliano Allegri.

Impostazioni privacy