Juventus, da giocatore importante a problema per i bianconeri

La Juventus nelle ultime stagioni aveva un giocatore molto importante come Weston McKennie che in questa stagione sta deludendo

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri (Ansa)

Nella giornata di oggi la Juventus di Massimiliano Allegri ha affrontato la Fiorentina di Vincenzo Italiano al Franchi, per la quinta giornata di campionato. La sfida ha visto un pareggio con il punteggio di 1-1, al vantaggio di Arkadiusz Milik ha risposto Christian Kouame. Nei minuti finali del primo tempi Mattia Perin ha neutralizzato un calcio di rigore di Luka Jovic.

LEGGI ANCHE >>> ESCLUSIVA, Andrea Paroni: Perin farà rimpiangere Szczesny? | La risposta

La Juventus in questo inizio di stagione non sta passando dei bei momenti per quanto riguarda gli infortuni, che relegano ai box molti giocatori. Il più sfortunato è stato, però, senza dubbio Wojciech Szczęsny che in questo mese e mezzo di stagione ha già subito due problemi fisici. Il secondo gli è accorso questa settimana, nel corso della gara di campionato contro lo Spezia, con un’uscita che sulla ricaduta gli ha fatto girare malamente la caviglia. Al momento il polacco è a riposo e dovrà cercare di passare il problema fisico, al momento non si può stabilire una data di rientro. Questo il comunicato della Juventus: A seguito del trauma riportato alla caviglia destra, Szczesny è stato sottoposto ad esami radiologici al J medical che hanno escluso fratture e significative lesioni capsulo legamentose. La sua disponibilità sarà valutata in funzione dell’evoluzione della sintomatologia”.

Juventus, la parabola di Weston McKennie

Weston McKennie
Weston McKennie (Ansa)

In questo inizio di stagione Weston McKennie sta facendo molta fatica a entrare nella manovra della squadra di Massimiliano Allegri. Il giocatore statunitense negli anni scorsi è stato fondamentale per i bianconeri, era il centrocampista in grado di abbinare meglio il recupero pallone alla proposizione. Una caratteristica, poi, che nessuno in rosa aveva come lui era la capacità di inserimento nell’area avversaria, che gli ha permesso anche di trovare il gol talvolta. In questo inizio di stagione, però, come detto non sembra essere l’Weston McKennie che abbiamo conosciuto, anzi nelle prestazioni negative messe in campo dal centrocampo bianconero è stato, quasi sempre, il giocatore peggiore in campo. Bisognerà capire, ora, se il suo rendimento tornerà a salire, l’abbondanza a centrocampo potrebbe relegarlo in panchina.

LEGGI ANCHE >>> Lista Champions League Juventus, ci sono tre sorprese inattese

In questa prima parte di stagione la Juventus ha giocato a correnti alterne, trovando alcune partite ovviamente migliori di altre. La gara, però, che ha messo sotto attacco maggiormente la squadra di Massimiliano Allegri è stata la trasferta di Genova. Nella partita contro la Sampdoria, infatti, terminata 0-0 i bianconeri non sono mai riusciti a entrare veramente in partita, lasciando molti spazi agli avversari. In quel frangente il centrocampo era stato, totalmente, inesistente fino all’ingresso in campo di Fabio Miretti che aveva cercato di dare una sterzata alla manovra della sua squadra.

Impostazioni privacy