Juventus, il centrocampista da fortino a debolezza bianconera

La Juventus nella gara di ieri sera ha mostrato un grande problema a centrocampo, proprio il reparto che una volta era il punto di forza

Juventus
Juventus

Brutto pareggio per la Juventus nella seconda giornata del campionato, uno 0-0 maturato allo Stadio Ferraris di Genova contro la Sampdoria. I bianconeri non sono mai riusciti ad aggredire la gara, tante difficoltà e una Sampdoria vogliosa di punti dopo l’esordio sfortunato contro l’Atalanta. La Juventus era andata in vantaggio ieri sera, con Adrien Rabiot ma il gol è stato annullato per fuorigioco di Dusan Vlahovic che aveva partecipato all’azione.

LEGGI ANCHE >>> Perché ce l’avete con Rugani e non con Locatelli?

Una delle note liete della gara di ieri contro i blucerchiati è stato, ancora una volta, Mattia Perin che già all’esordio con il Sassuolo si era ben comportato. Il portiere ex Genoa sta giocando per via dell’infortunio di Wojciech Szczęsny che lo sta tenendo lontano dai campi da circa un mesetto. Mattia Perin, però, non sta facendo rimpiangere il compagno, di solito titolare, e nelle prime due gare ha salvato più volte il risultato. Nella gara di ieri, dopo lo svarione difensivo della coppia BremerAlex Sandro, ha compiuto un miracolo sul tiro a tu per tu di Sabiri, indirizzandolo contro la traversa.

Juventus, il centrocampo è un problema

Manuel Locatelli
Manuel Locatelli Foto Web

La gara di ieri sera contro la Sampdoria ha regalato una Juventus in difficoltà, in ogni zona nel campo, ma in particolare in quella del centrocampo. I ragazzi di Massimiliano Allegri, infatti, hanno messo in campo una manovra poco precisa, non in grado di costruire un qualcosa finalizzato al gol e al battere gli avversari. Nel primo tempo i titolari sono stati Weston McKennie, Manuel Locatelli e Adrian Rabiot. Il primo è stato gravemente negativo, non è riuscito mai a essere l’uomo in più per i bianconeri, tanti errori in passaggi anche molto elementari. L’ex Sassuolo ha cercato di costruire qualcosa da davanti all’area, ma con grande macchinosità. Il francese, invece, rientrava dopo la pausa e la lunga trattativa con il Manchester United che lo teneva lontano dalla Continassa.

Una volta il centrocampo della Juventus di Massimiliano Allegri trascinava allo Scudetto e alle finali di Champions League, il famoso Pirlo-Pogba-Vidal. Oggi, invece, pare essere una grande zavorra per il tecnico livornese.

LEGGI ANCHE >>> Allegri con questo Perin come fai a rimettere Szczesny?

Diventa importante il mercato, in questi ultimi otto giorni di trattative, prima della chiusura della finestra estiva. I bianconeri vogliono chiudere un colpo a centrocampo, su richiesta di Massimiliano Allegri, e l’indiziato continua a essere Leandro Paredes. Nella scorsa settimana la trattativa sembrava, ormai, in dirittura di arrivo ma negli ultimi giorni ha subito uno stop significativo. La Juventus sta trattando con il Paris Saint-Germain che vorrebbe trattenere l’argentino, per farlo partire non accetterebbe il prestito con diritto di riscatto, unica possibilità per il club torinese.

Impostazioni privacy