Calciomercato Juventus, sfuma uno degli obiettivi

La Juventus ha seguito il giocatore con insistenza nelle ultime stagioni, ora l’attaccante ha scelto una strada diversa per il futuro

Il calciomercato della Juventus non è ancora compiuto, con i dirigenti che sono all’opera sia per alcune trattative in entrata che in uscita. Secondo le indiscrezioni riportate, nelle ultime ore, sembrano molto vicini Memphis Depay, dal Barcellona e Leandro Paredes in uscita dal Paris Saint-Germain. Un altro ruolo da coprire, per i bianconeri, sarebbe quello del difensore centrale ma al momento ogni situazione tace in questo senso. In uscita, invece, alcuni giovani e il brasiliano Arthur dopo la trattativa saltata tra il Manchester United e Adrien Rabiot.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, saltata la trattativa per il centrocampista

Continua a destare molto interesse, in casa Juventus, la situazione legata al centrocampista Arthur, ormai fuori rosa e lontano dai progetti di Massimiliano Allegri. L’ex Barcellona nella prima gara di campionato non è stato convocato, per scelta tecnica, e ormai ha l’armadietto della Continassa pronto per essere svuotato. Al momento, però, non ci sono offerte di nessun club per il centrocampista brasiliano. Nelle scorse settimane si era fatto sotto il Valencia, su richiesta del nuovo allenatore Rino Gattuso, ma ora si sono allontanati dato che le richieste bianconere sono troppo alte per le loro casse.

Juventus, Raspadori va al Napoli

Raspadori Juventus

Giacomo Raspadori è un attaccante che è stato seguito, per molto tempo, dalla Juventus nelle ultime stagioni e sessioni di calciomercato. L’attaccante neroverde ha chiuso il suo passaggio al Napoli, lasciando il Sassuolo, con un prestito da 5 milioni di euro con obbligo di riscatto fissato a 25 milioni di euro. Come riporta Sky Sport, nella trattativa sono stati aggiunti alcuni bonus legati alle partecipazioni in Champions League dei partenopei: 1 milione di euro per ogni volta che il Napoli andrà in Champions nei prossimi cinque anni per un massimo di 3 e i restanti 2 saranno legati alle prestazioni individuali di Raspadori nel corso dei cinque anni.

LEGGI ANCHE >>> Andrea Fortunato, la più grande tragedia della storia della Juventus

La Juventus in questa stagione è chiamata al riscatto, dopo alcune annate terminate si tra le prime quattro ma molto in chiaroscuro. L’obiettivo principale è quello, dopo due anni, di tornare a lottare a pieno regime per lo Scudetto, cercando il posizionamento migliore possibile. Un’altra situazione da migliorare è, senza dubbio, quella in Champions League dopo l’eliminazione agli ottavi di finale contro il Villareal della scorsa stagione. In Coppa Italia la rincorsa, invece, al titolo sfumato in finale contro l’Inter nella stagione conclusa.

 

 

Impostazioni privacy