Infortunio Di Maria, ecco quanto starà fermo il Fideo della Juventus

L’infortunio di Angel Di Maria ha colpito la Juventus che dopo Paul Pogba perde l’altro tassello fondamentale di ricostruzione di quest’estate. Cosa è successo?

Era stato improvvisamente un brivido freddo sulla schiena per i tifosi della Juventus quando questi si era fermato toccandosi l’adduttore. Oggi è arrivato il responso di quanto accaduto.

Angel Di Maria
Angel Di Maria

Il Fideo ha già dimostrato di poter fare la differenza in Serie A, gli sono bastati pochi minuti per scaraventare un pallone alle spalle del portiere avversario con prontezza e grande tecnica. A Torino si sono resi conto che era devastante già guardandolo da avversario, ma nessuno si poteva aspettare incidesse fin da subito così tanto.

Incredibile e da raccontare è una sua galoppata nella ripresa che l’ha portato poi a tirare a giro sul secondo palo senza però avere la fortuna di siglare una doppietta. Per questo ci si è messi le mani nei capelli quando a un quarto d’ora dalla fine si è toccato l’adduttore.

Max Allegri ha stemperato nel post partita la preoccupazione ma a Torino sono tutti molto preoccupati visto che il calciatore è in grado di fare la differenza e già Pogba è fermo ai box. Speriamo dunque che Di Maria possa recuperare più in fretta nei prossimi giorni.

Infortunio Di Maria, quanto rimarrà fermo?

Quanto rimarrà fermo Angel Di Maria? Il Fideo è un calciatore importantissimo già per la Juve, ma purtroppo ieri si è fermato per un problema fisico all’adduttore a Torino hanno incrociato le dita.

Si sapeva che il suo problema fisico poteva essere lieve, ma la preoccupazione è aumentata ora dopo ora per arrivare al momento della nozione raccontata dalle porte del J Medical. Sul sito della Juventus viene sottolineato come il calciatore si sia procurato una lesione di basso grado all’adduttore lungo della coscia sinistra.

Ora non si deve rischiare perché se non guarito del tutto il problema potrebbe diventare ancora peggiore e rischia di vedere il ragazzo fermo a lungo. Quindi riposo assoluto e tra dieci giorni sarà valutato di nuovo il suo problema. Probabile dunque che rivedremo il Fideo in campo dopo la sosta per le nazionali di settembre con i tifosi che tirano un sospiro di sollievo ma allo stesso tempo già non vedono l’ora di riammirarlo sul rettangolo verde di gioco.

Nel frattempo ci sarà spazio per Filip Kostic che non ha sfigurato quando è sceso in campo nella ripresa ieri proprio contro il Sassuolo.

Impostazioni privacy