Buon compleanno Max Allegri, festeggiamo con una vittoria in Juventus Sassuolo

Oggi è il compleanno del nostro mister Massimiliano Allegri e non possiamo che fargli i nostri migliori auguri. Compie 55 anni il tecnico livornese tornato lo scorso anno dopo due anni di grande confusione a Torino.

Non mi stancherò mai di dirlo che siamo di fronte a uno degli allenatori più forti del mondo, uno dei migliori della storia, il più vincente insieme a Giovanni Trapattoni e Marcello Lippi alla Juventus.

Max Allegri
Max Allegri

Se Antonio Conte ha ripreso in mano la squadra bianconera portandola a vincere tre Scudetti di fila dall’altro lato invece Max è riuscito a elevarla a vera potenza Europea riuscendo a portarla in finale di Champions League per due volte arrendendosi solo allo strapotere prima del Barcellona di Messi, Neymar e Suarez e poi con il Real Madrid di Cristiano Ronaldo.

Personaggio dotato di grande personalità ha nella gestione dello spogliatoio il suo punto forte. “Quando impareremo a capire che ai ragazzi si deve insegnare la tecnica più che la tattica” o “Il calcio è molto semplice” frasi che segnano il nostro mister che è una persona anche educata e che si fa ben volere da tutti che se ne voglia dire.

Max Allegri buon compleanno

Al mister Max Allegri porgiamo i migliori auguri sperando che dopo la stagione incerta dello scorso anno oggi la squadra possa giovare dell‘arrivo di campioni come Angel Di Maria e Paul Pogba per ritrovare grande fiducia nei propri mezzi e personalità all’interno del rettangolo verde di gioco.

Il mister si è legato alla Juve di nuovo, dopo essere stato cacciato nel 2019 nonostante lo Scudetto vinto, con molti che hanno storto il naso ma con la voglia e la consapevolezza di riportare in alto una squadra che ha tutto per fare bene soprattutto per la presenza in rosa di leader tecnici e carismatici.

Max Allegri
Max Allegri

Certo è che si sono rinforzate anche le altre, nonostante questo i bianconeri hanno bisogno di altri calciatori di livello per irrobustire soprattutto il centrocampo. E allora sarà un piacere rivedere nuovamente Max sbraitare sulla panchina ed esultare col suo solito sguardo compiaciuto.

C’è voglia di successi e Max a partire dal suo compleanno non vuole più fallire una partita per riportare la Juve dove merita anche se è evidente che non sarà facile anche per la concorrenza che è radicalmente aumentata. Sarà interessante capire chi sceglierà di mettere in campo fin da subito.

Impostazioni privacy