Paredes alla Juventus, calciomercato: il colpo si fa

La Juventus potrebbe impreziosire il suo calciomercato con l’arrivo di Leandro Paredes. Il centrocampista argentino del Paris Saint German potrebbe dunque tornare in Italia.

Quello che negli ultimi anni ha creato preoccupazione a Torino è la mancanza di un vero e proprio ideatore di gioco. Il declino dei bianconeri è partito proprio dal centrocampo dove manca ancora qualcosa.

Leandro Paredes
Leandro Paredes

Si sono adattati diversi calciatori in ruoli in cui non erano adatti e dopo l’addio di Andrea Pirlo forse l’unico in grado di fare qualcosa in maniera concreta in quel ruolo è stato Miralem Pjanic ceduto due estati fa al Barcellona in uno scambio incredibile.

A Torino era approdato come top player Arthur Melo che però non è riuscito a conquistare il cuore dei tifosi e nemmeno i tecnici che lo hanno allenato risultando un po’ troppo altalenante. La squadra bianconera è stata così costretta a dover fare i conti con un acquisto importante e difficile da gestire a livello di bilancio.

A pochi giorni dall’inizio del campionato e ad alcune settimane dalla chiusura del calciomercato la Juventus sta ancora riflettendo sull’acquisto di calciatori importanti che possano regalare a Massimiliano Allegri un metronomo al centro del campo. Vedremo cosa accadrà in questi giorni.

Paredes alla Juventus si fa

Il calciomercato della Juventus finirà col botto, con l’acquisto da parte della Juventus di Leandro Paredes. Secondo il portale gestito da Gianluca Di Marzio nelle ultime ore le due squadre avrebbero intensificato i contatti per un affare che dovrebbe farsi e che potrebbe davvero cambiare faccia alla squadra bianconera.

L’affare del classe 1995 dunque si potrebbe fare molto presto con i bianconeri che hanno la volontà di andare ad acquistare un costruttore di gioco ad Allegri anche per sciogliere nel suo vero ruolo di mezzala Manuel Locatelli che conta anche diversi gol nei piedi.

Leandro Paredes
Leandro Paredes

Nato a San Justo il 29 giugno del 1994 era arrivato in Italia grazie alla Roma nel 2014 che l’aveva parcheggiato al Chievo Verona per motivi legati al numero di extracomunitari. In giallorosso aveva fatto fatica il primo anno esplodendo nella stagione successiva in prestito all’Empoli.

Nel 2016/17 era riuscito a imporsi anche a Roma con lo Zenit pronto a strappare un assegno importante per portarlo in Russia. Nel 2019 il Paris Saint German lo aveva portato in Francia dove in mezzo ai fenomeni era riuscito comunque a integrarsi e a fare molto bene.

Impostazioni privacy