Arthur rimane alla Juventus? Calciomercato: colpo di scena in arrivo

La Juventus sul calciomercato si potrebbe rendere protagonista di un colpo di scena col brasiliano Arthur Melo che potrebbe anche decidere di rimanere. Le difficoltà per la sua cessione bloccano altri colpi.

Il centrocampo è stato il tallone d’Achille della squadra di Massimiliano Allegri l’anno passato, ma attenzione perché la colpa non è stata tutta del brasiliano ex Barcellona come qualcuno ha affermato.

Arthur
Arthur

Il regista ha vissuto un primo anno impalpabile culminato in un brutto infortunio che l’ha costretto all’operazione e ne ha ritardato il rientro a buon regime in quest’ultima stagione. A sprazzi ha dimostrato di essere l’unico centrocampista a cui dai la palla e poi stai tranquillo, ma spesso ha fallito nel non riuscire a verticalizzare.

Giocatore duttile e di grande tecnica era stato paragonato a Barcellona addirittura ad Andreas Iniesta senza convincere del tutto anche per i suoi continui problemi fisici. Oggi il calciatore vive in un limbo difficile da capire anche per chi lo circonda perché il Valencia lo cerca con attenzione, ma vuole anche fare i suoi calcoli e spera di avere dalla Juve la metà dell’ingaggio pagato.

Dal conto suo il calciatore sogna ancora di andare al Mondiale per giocarsi le sue carte col Brasile, ma al momento non ha trovato continuità a Torino per garantirsi questa possibilità. Attenzione alla sua tecnica perché può di certo dare alla Juve una mano concreta, ma deve farlo con continuità e maggiore voglia di osare.

Arthur rimane alla Juventus?

Arthur potrebbe anche rimanere alla Juventus, a Torino si fanno dei calcioli col calciatore che sogna di giocare con maggiore continuità. Certo è che nel calciomercato acquistare tanto per farlo non serve e non c’è intenzione di arrivare a dei colpi solo per illudere i tifosi di un cambiamento che non c’è stato.

Arthur
Arthur

A questo punto il capitale investito per il brasiliano nello scambio con Miralem Pjanic di due estati fa potrebbe risultare vano più di quello che è stato fino a oggi. A Torino sanno bene di non poter avere un giocatore a mezzo servizio che viene pagato bene o magari pagarlo e vederlo splendere da altre parti.

I ragionamenti vanno fatti col calciatore che sogna comunque di trovare una strada che a novembre possa portarlo a giocare in Qatar per difendere i colori verdeoro della sua splendida nazionale. Tempo al tempo capiremo cosa potrà accadere.

Impostazioni privacy