Calciomercato Juventus, ecco tutti i dubbi su Adrien Rabiot

Adrien Rabiot è sicuramente uno dei calciatori più in forma della Juventus e, nel primo match contro l’Australia, ha dimostrato di esserlo anche con la sua nazionale.

Il centrocampista francese ha un contratto in scadenza con la società bianconera a giugno 2023 ed è ancora incerto il futuro del calciatore ex Psg. Dopo la grande prestazione all’esordio con la maglia transalpina, però, la dirigenza juventina deve stare attenta ai possibili inserimenti di alcune squadre straniere.

Rabiot
Adrien Rabiot (Ansa)

Nel match tra Francia ed Australia, infatti, il centrocampista della Juventus ha realizzato la rete del pareggio ed ha confezionato l’assist per il 2-1 di Olivier Giroud. Successivamente, la partita si è conclusa con il risultato di 4-1.

Ecco alcuni dubbi su Rabiot

Alla vigilia del Mondiale, Rabiot ha candidamente ammesso che il Qatar è il miglior palcoscenico per mettersi in mostra in vista del futuro, più incerto che mai: “Se resterò alla Juve? Non lo so ancora, non è il momento di parlarne. Senza dubbio queste prestazioni mi aiutano per andare altrove, ma anche per parlare con la Juve. Ma adesso il mio focus è sul Mondiale“.

Le parole espresse dal centrocampista francese alla Repubblica, hanno fatto scattare un campanello d’allarme nella dirigenza bianconera. In estate, la Juventus lo aveva messo sul mercato, mentre ora sta vivendo un periodo d’oro e Massimiliano Allegri lo schiera regolarmente titolare.

Rabiot
Rabiot (Ansa)

La società juventina, però, rischia di perderlo a zero. Mamma Veronique, agente del calciatore, è pronta a chiedere 10 milioni a stagione per il rinnovo. Il club bianconero da parte sua non dovrebbe andare oltre i 7 milioni netti che percepisce attualmente. Nel frattempo, il pressing di alcuni club di Premier League è già molto forte e, come riferisce il Corriere di Torino, sul francese ci sono Arsenal, Chelsea e il Tottenham dell’ex ds bianconero Paratici, che lo ha sempre considerato un top player.

Nato a Saint-Maurice il 3 aprile 1995, è cresciuto nel settore giovanile del Paris Saint Germain e nella stagione 2012-2013 arriva il debutto tra i professionisti, sotto la guida tecnica di Carlo Ancelotti. Con il club francese ha totalizzato 227 presenze e 24 gol. Il 1 luglio 2019 viene ufficializzato il suo ingaggio a parametro zero da parte della Juventus. Fino ad ora, con la maglia bianconera ha collezionato 145 presenze ed 11 gol. Nel suo palmares vanta 6 campionati francesi, 5 Supercoppe francesi, 5 Coppe di Lega francesi, 4 Coppe di Francia, 1 Campionato italiano, 1 Supercoppa Italiana ed una Coppa Italia. Inoltre, ha conquistato una Nations League con la sua nazionale.

Impostazioni privacy