Juventus-Psg, Allegri dichiara l’obiettivo principale

Ieri sera la Juventus ha perso per 2-1 contro il Psg, ma grazie alla sconfitta del Maccabi Haifa contro il Benfica, i bianconeri sono matematicamente in Europa League.

La squadra di Massimiliano Allegri ha disputato una buona partita contro i parigini ma, il talento di Mbappè ed il bel gol di Nuno Mendes, hanno condannato i bianconeri alla sconfitta.

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri (Ansa)

Nell’altra partita, il Benfica si è regalato il primo posto nel girone H di Champions League. Infatti, la squadra portoghese ha battuto per 6-1 il Maccabi Haifa e, grazie alle reti siglate in trasferta, è riuscita a conquistare il primo posto nel girone. La Juventus, invece, si è qualificata per i playoff di Europa League.

Le parole di Massimiliano Allegri

L’allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri, ha parlato in conferenza stampa dopo il match contro il Psg, ponendo l’Europa League come obiettivo principale.

BUONA JUVE: “Bisogna essere arrabbiati perchè siamo usciti dalla Champions. Nella Juve a marzo si gioca con le migliori, meritatamente però non siamo passati ed è una cosa da portarci dentro. Non deve passarci”.

CAMBI: “Con loro bisogna fare fase difensiva di grande attenzione. Poi con loro devi stare sempre attento, ma nell’unica volta in cui siamo stati lunghi abbiamo preso gol. In 95 minuti non puoi non concedere due occasioni simili. Vediamo i lati positivi, ma domenica c’è l’Inter che è una squadra fisica e la più forte in Italia. Va giocata in modo diverso”.

CHIESA: “Segnale importante per lui, per la squadra e per il calcio. Ieri l’ho visto bene, poi è mancato Kean e l’ho convocato. Un test importante doveva farlo, oggi è stata anche la serata giusta”.

Federico Chiesa
Federico Chiesa (Ansa)

RECUPERI: “ I recuperi dovrebbero essere Bremer e Di Maria, forse Vlahovic. Paredes da lunedì tornerà. Ora recuperiamo le forze”.

EUROPA LEAGUE: “L’Europa League è un obiettivo principale. A marzo dobbiamo giocare con la rabbia di non aver passato il turno di Champions. Io sono arrabbiato ancora, la Juve deve giocare sempre con le migliori”.
I sorteggi di Europa League si terranno lunedì alle ore 13 a Nyon. La Juventus non potrà affrontare squadre italiane, e sfiderà una delle seconde dei gironi di Europa League, che si completeranno stasera con le gare dell’ultima giornata. Queste, dunque, le possibili avversarie della squadra di Allegri: Arsenal o PSV (Girone A), Fenerbahce o Rennes (Girone B), Ludogorets (se la Roma viene eliminata dal girone C), Union Berlino o Braga (Girone D), Real Sociedad o Manchester United (Girone E), Sturm Graz, Feyenoord o Midtjylland (se la Lazio vince il girone F), Qarabag o Nantes (Girone G), Monaco, Trabzonspor o Stella Rossa (Girone H).
Impostazioni privacy