Champions League, Milan e Juventus non possono sbagliare

Questa sera si conclude la fase a gironi della Champions League, con Juventus e Milan ancora in corsa per obiettivi diversi.

I rossoneri sono alla ricerca della qualificazione agli ottavi di finale e, nella sfida di San Siro contro il Salisburgo, basterà non perdere. La squadra di Massimiliano Allegri, invece, ha come obiettivo l’accesso all’Europa League, contro il Psg all’Allianz Stadium.

Milan e Juventus
Milan e Juventus (Ansa)

I bianconeri devono obbligatoriamente vincere contro la squadra parigina oppure sperare che il Maccabi Haifa non faccia risultato contro il Benfica, nell’altro match del girone H di Champions League.

Il programma di questa sera della Champions League

Sono 8 le partite in programma in questo mercoledì di Champions League. La giornata si apre con Real Madrid-Celtic e Shakhtar-Lipsia alle 18.45. Il resto delle partite alle ore 21: Chelsea-Dinamo Zagabria, Copenaghen-Borussia Dortmund, Juventus-Psg, Maccabi Haifa-Benfica, Manchester City-Siviglia, Milan-Salisburgo.

Per il momento sono quattordici le formazioni già qualificate: oltre a Napoli ed Inter (ed in attesa di conoscere il futuro del Milan, impegnato contro il Salisburgo) hanno già strappato il tagliando per gli ottavi: Bayern Monaco, Benfica, Chelsea, Bruges, Borussia Dortmund, Eintracht, Liverpool, Manchester City, Paris Saint Germain, Porto, Real Madrid, Tottenham.

Il sorteggio degli ottavi di finale della Champions League si svolgerà il 7 novembre alle 12:00  presso la Casa del Calcio Europeo di Nyon (Svizzera). Le gare di andata sono previste per il 14/15/21/22 febbraio, mentre il ritorno è in programma il 7/8/14/15 marzo. Tutte le partite inizieranno alle 21:00.

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri (Ansa)

Le probabili formazioni di Juventus-Psg

JUVENTUS (3-5-2): Szczęsny; Gatti, Bonucci, Alex Sandro; Cuadrado, Miretti, Locatelli, Rabiot, Kostić; Kean, Milik.

PSG (3-4-3): Donnarumma; Sergio Ramos, Marquinhos, Kimpembe; Hakimi, Vitinha, Verratti, Nuno Mendes; Messi, Mbappé, Sarabia.

L’allenatore del Psg, Galtier, ha parlato in conferenza stampa nella vigilia del match contro la Juventus.

La qualificazione era un obiettivo obbligatorio per noi. Anche essere capolista era molto importante perché spesso quando ci sono i sorteggi può avere la sua importanza. Questo era un obiettivo sportivo fondamentale: ne abbiamo parlato con i giocatori, tutti siamo concentrati su questo obiettivo. La squadra sa che la partita sarà importante, ma non da questo punto di vista. Non ci concentreremo di meno ovviamente, vogliamo il primo posto per arrivare da capolisti al sorteggio. La Juve, pur essendo stata eliminata, deve qualificarsi all’Europa League e lotterà con le unghie e con i denti. Ha una storia di fierezza e giocherà con questo tenore. Siamo molto motivati anche noi per finire da primi nel girone”.

Impostazioni privacy