Acerbi rimpianto Juventus? Avrebbe di certo fatto comodo

La Juventus potrebbe vivere qualche rimpianto per Francesco Acerbi passato dalla Lazio all’Inter e calciatore che avrebbe fatto davvero molto comodo ai bianconeri un po’ con la coperta corta in difesa.

Sicuramente Acerbi è un difensore di grande spessore e di personalità, giocatore che ha messo in mostra la sua qualità e la sua bravura guadagnandosi una possibilità di permanenza in una squadra importante come l’Inter.

Francesco Acerbi
Francesco Acerbi (Ansa)

A Torino si era trattato a lungo questo nome in uscita dalla Lazio anche per la rottura con la Curva Nord. Max Allegri sembra non fidarsi troppo di Federico Gatti e Daniele Rugani anche perché molto spesso quando è stato assente Leo Bonucci ha giocato al centro l’adattato Danilo con Gleison Bremer praticamente inamovibile.

Con Acerbi si poteva fare un colpo importante a bassissimo costo. Calciatore d’esperienza sarebbe stato in grado di dire la sua con la personalità e la voglia di mettersi sempre in mostra davanti ai tifosi. Noi speravamo di vederlo a Torino e a oggi dispiace di avere la coperta un po’ corta. Sicuramente c’è bisogno di pensare e riflettere per arrivare magari all’acquisto di qualcuno nella sessione di calciomercato di riparazione a gennaio.

Acerbi rimpianto Juventus?

Francesco Acerbi rimane un rimpianto per la Juventus così come lo è Nikola Milenkovic. Alla partenza di Giorgio Chiellini e Matthijs De Ligt qualcuno sentiva che l’arrivo di Gleison Bremer e Federico Gatti sarebbe potuto non bastare. A Torino ragionano sul futuro e si può fare un colpo magari già a gennaio.

Tra i nomi più fatti c’è quello di Igor della Fiorentina che è un talento in rampa di lancio e che farebbe molto comodo alla squadra bianconera. Di certo serve una cifra importante perché la viola non lascerà partire a cuor leggero un calciatore giovane che può essere un valore anche per una cessione futura.

Igor
Igor (Ansa)

La sensazione è che si possa dunque prendere un centrale con magari l’uscita di uno tra Rugani stesso e Gatti col primo che va in scadenza e il secondo che si vorrebbe valorizzare con un prestito e vederlo giocare con continuità in Serie A. Serve attenzione alle occasioni con molti calciatori che potrebbero diventare una sorpresa e un’occasione low cost. Non per forza a gennaio si deve pensare al futuro e potrebbe arrivare anche un calciatore esperto affidabile per fare almeno sei mesi a Torino. Sarà il calciomercato a parlare e a raccontarci cosa potrebbe accadere.

Impostazioni privacy