Infortuni Juventus, Allegri torna a sorridere dopo la sosta

Dopo la brutta sconfitta per 1-0 contro il Monza all’U-Power Stadium, la Juventus oggi è tornata ad allenarsi alla Continassa. 

I giocatori chiamati con le rispettive nazionali sono 14, dagli italiani Gatti e Bonucci ai brasiliani Danilo e Bremer. Infatti, Massimiliano Allegri ha potuto avere a disposizione pochi elementi, fra convocazioni e infortunati.

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri (Ansa)

La sfida del 2 ottobre contro il Bologna è un appuntamento fondamentale per la Juventus. Infatti, la squadra del tecnico livornese deve conquistare obbligatoriamente i 3 punti e scacciare via le paure di questo inizio di stagione.

Allegri può sorridere vedendo l’infermeria

Accantonando i lungodegenti Kaio Jorge, Aké, Pogba e Chiesa, la sosta sarà l’occasione per recuperare tre giocatori fondamentali nello scacchiere di Massimiliano Allegri: Manuel Locatelli, Adrien Rabiot e Alex Sandro. Infatti, per tutti e tre, l’obiettivo è essere a disposizione nel match contro il Bologna, al ritorno in campo dopo la sosta nazionali.

Locatelli ha saltato Salernitana, Benfica e Monza per un affaticamento muscolare ed il suo recupero sembra scontato. Anche Alex Sandro sembra poter recuperare, dopo il problema al flessore della coscia sinistra. Rabiot, invece, è tormentato da un dolore al polpaccio, e la speranza è che il dolore possa scomparire durante la pausa.

Rispetto alla trasferta di Monza, Allegri dovrebbe avere a disposizione un gruppo di calciatori più ricco. Oltre al possibile rientro di Locatelli, Rabiot e Alex Sandro, torneranno Juan Cuadrado e Arek Milik, squalificati nell’ultima partita prima della sosta. Contro il Bologna potrebbe rivedersi tra i pali, anche Wojciech Szczesny. Infatti, il portiere polacco è rimasto 90 minuti in panchina a Monza, anche per premiare l’ottimo inizio di stagione di Mattia Perin, ma è probabile che al ritorno dalla Polonia possa riavere la titolarità.

Wojciech Szczesny
Wojciech Szczesny (Ansa)

Szczesny ha giocato appena 133 minuti questa stagione, ma il portiere è stato l’ultimo dei problemi della Juventus fino ad ora. Infatti, Perin è stata una delle poche note positive dei bianconeri ed è stato un valore aggiunto dall’inizio del campionato.

Naturalmente, è necessario aspettare eventuali stop in nazionale. A tal proposito, infatti, bisogna monitorare con attenzione la situazione di Gleison Bremer. Il difensore brasiliano, nelle ultime settimane, ha stretto i denti nonostante un fastidio sotto al ginocchio sinistro. Il richiamo della Selecao, però, è stato troppo forte per rinunciare e la Juventus si augura che, con l’entusiasmo per la prima convocazione in verdeoro, il piccolo problema fisico del centrale brasiliano scompaia definitivamente. Bremer, sinora, è stato l’unico bianconero a partire sempre titolare.

Impostazioni privacy