Vlahovic cambia lavoro e diventa medico? La verità

Dusan Vlahovic medico e non calciatore? Non è un’assurdità, una indiscrezione lanciata a caso, ma un vero e proprio racconto legato al calciatore serbo.

L’attaccante numero 9 della Juventus viene considerato uno dei più forti del mondo e può crescere ancora molto. Quest’anno è partito molto bene segnando a raffica come ci aveva abituato.

Dusan Vlahovic
Dusan Vlahovic (Ansa)

Non tutti sanno che Dusan si era iscritto alla facoltà di medicina di Belgrado perché nonostante credesse molto nelle sue qualità nel calcio voleva un piano b e aveva sempre sognato di fare il medico per aiutare il prossimo. Anche perché l’attuale centravanti della Juve ha sempre amato il mondo dello studio.

Come sua madre aveva iniziato a frequentare i corsi per diventare odontoiatra proprio come la mamma che ha dichiarato in passato: “Ha sempre tenuto a studiare e io ho condiviso questa sua attenzione”. Ovviamente quando il calcio ha iniziato a richiedergli più tempo il ragazzo è stato costretto ad abbandonare gli studi anche perché il mondo del professionismo non lascia molto spazio. Chissà però che una volta appesi gli scarpini al chiodo non possa decidere di tornare sui libri anche solo per una soddisfazione personale.

Dusan Vlahovic, ora l’obiettivo è solo segnare

Ora l’obiettivo di Dusan Vlahovic però è diventato solo segnare. Il centravanti serbo ha dimostrato di avere qualcosa in più degli altri e il gol è diventato la sua professione. A Torino si trova bene e gli è stata costruita una bella squadra attorno. Sicuramente ci sarà bisogno dei suoi gol per raggiungere gli obiettivi.

E ora che la Juve l’ha scoperto anche ottimo calciatore di punizioni siamo convinti che potrà fare un ulteriore salto di qualità. Perché tra gli eredi di Cristiano Ronaldo e Lionel Messi spuntano sicuramente Erling Haaland e Kylian Mbappé ma subito dietro di loro c’è l’ex Fiorentina che come loro è giovane e ha grande prospettiva.

Dusan Vlahovic
Dusan Vlahovic (Ansa)

Non risulta assurdo pensare che questi tre ragazzi in futuro possano dividersi le possibilità di andare a vincere il Pallone d’oro, sarà importante però anche il nome della sorte con infortuni e quant’altro che potrebbero frenare la corsa. Noi speriamo per tutti e tre il meglio anche perché da amanti del calcio è un vero piacere vederli giocare in campo. Il tempo ci dirà il resto e vedremo come andranno le cose con i bianconeri che ovviamente sperano di vedere Dusan chiudere la carriera in bianconero a Torino con la maglia della Juventus.

Impostazioni privacy