Juventus, che fine ha fatto il vero Di Maria?

Il peggior in campo nella debacle della Juventus a Monza è stato Angel Di Maria, espulso al 40esimo minuto per una gomitata a metà campo. 

Il calciatore argentino sembra un lontano parente di quello ammirato a Parigi ed, almeno in questo inizio di stagione, non è riuscito a fare la differenza come ci si aspettava.

Angel Di Maria
Angel Di Maria (Ansa)

Dopo la bellissima partita contro il Sassuolo nella prima giornata di campionato, l’esterno bianconero non è più riuscito a trovare continuità, soprattutto a causa dei tanti infortuni. Infatti, il calciatore ex Real Madrid ha già saltato 4 partite per infortunio da inizio stagione sulle 9 a disposizione, ed ha collezionato solamente 219 minuti, per un giocatore del suo calibro.

Di Maria fuori per molto tempo

Dopo la disastrosa prestazione della Juventus, Landucci ha parlato in conferenza stampa anche di Di Maria: “Angel è stato un po’ tartassato, lui c’è caduto. Izzo lo conosciamo, è un giocatore che usa queste tattiche diciamo. Però lui ha reagito, io non ho rivisto l’espulsione, mi dicono che sia stata giusta“.

Il calciatore argentino rischia di rimanere lontano dai campi fino a metà ottobre, dopo l’espulsione rimediata ieri pomeriggio nel match contro il Monza. Infatti, la gomitata del Fideo è da legare ad un provvedimento per “condotta violenta” e dovrebbe essere punito dal Giudice sportivo con due o tre giornate.

L’episodio dovrebbe limitarsi alle due gare di stop, ma la sanzione potrebbe allargarsi dopo una protesta che l’argentino ha rivolto all’arbitro prima di uscire dal campo. Se il direttore di gara ha messo a referto delle espressioni ingiuriose, il giocatore potrebbe essere fermato per tre partite: quindi Bologna, Milan e Torino.

Di Maria espulso
Di Maria espulso (Ansa)

Nato a Rosario il 14 febbraio 1988, Di Maria ha vestito le maglie del Rosario Central, del Benfica, del Real Madrid, del Paris Saint Germain ed, attualmente, della Juventus. A livello di club ha vinto 28 titoli, comprese una Champions League e una Supercoppa Europea con il Real Madrid. E’ stato convocato in nazionale per la prima volta nel 2008 ed ha collezionato 122 presenze e 25 gol, vincendo una Copa América nel 2021 e una Coppa del Campioni CONMEBOL-UEFA nel 2022. Con la nazionale Under-20 ha vinto un campionato mondiale di categoria nel 2007, mentre con la selezione olimpica ha vinto un oro nel 2008.

Il Fideo è un giocatore veloce, dotato di un ottimo dribbling e può giocare sia come trequartista sia come esterno d’attacco. Inoltre, è un abile rifinitore ed assist-man, ed è ritenuto uno dei migliori calciatori del panorama calcistico mondiale.

Impostazioni privacy