Paul Pogba a ruota libera parla ai tifosi della Juventus

Paul Pogba è stato costretto a operarsi al ginocchio per un problema al menisco, la terapia conservativa non ha funzionato e il calciatore è stato costretto a finire sotto i ferri.

Il ragazzo è stato fortemente sostenuto dai tifosi della Juventus che però non hanno ben capito la gestione della situazione, considerando il periodo di terapia conservativa come una perdita di tempo.

Paul Pogba
Paul Pogba (Ansa)

In estate l’entusiasmo dei tifosi juventini era alle stelle. Il ritorno di Paul Pogba era una cosa che il pubblico sognava ormai da diverso tempo con le voci che negli anni si erano moltiplicate. Il ragazzo a Manchester era tornato con grande voglia, ma poi si era reso conto che forse a Torino lo avevano amato di più.

Di certo a Torino sognano di vederlo prima possibile titolare a rubare palloni e a fare gol imprevedibili calciando da lontanissimo. La società non si esprime e in molti sono col fiato sospeso per quello che potrà accadere anche perché si teme che per il Mondiale si forzi il recupero.

Ora servirà solo pazientare, Paul però ha voluto parlare al pubblico che nei suoi confronti ha dimostrato grandissimo affetto, voglia di mettersi in gioco e di tornare prima possibile per regalare alla Juve i successi che merita.

Paul Pogba parla dopo l’operazione

Paul Pogba è stato operato ieri e sono stati a migliaia i messaggi dei tifosi della Juventus per sostenerlo e per fargli sapere che non vedono l’ora che torni in campo per dimostrare tutta la sua bravura. A questi non è rimasto insensibile il calciatore francese che ha voluto rispondere.

Su Twitter Pogba ha pubblicato un video dove ha specificato con semplicità: “Grazie a tutti i tifosi per i messaggi di supporto. Tornerò presto e più forte di prima“. Parole che sembrano confortare i tifosi in un momento di grande sbandamento anche per i tre pareggi accusati nelle prime cinque giornate di campionato.

Paul Pogba
Paul Pogba (Ansa)

Ragazzo di grande personalità Paul è un centrocampista completo che doveva dare al reparto bianconero la giusta fisicità che mancava ormai da tempo. Ora però si dovrà aspettare ancora un po’ di tempo dando fiducia ad Adrien Rabiot rimasto a Torino dopo il rifiuto al Manchester United che di fatto aveva già chiuso con i bianconeri.

Intanto qualcuno rimpiange Denis Zakaria passato al Chelsea e pronto a dimostrare che la Juventus si è sbagliata a non puntare su di lui, un amore che purtroppo non è mai sbocciato tra il calciatore e Massimiliano Allegri.

 

Impostazioni privacy