Psg Juventus, conferenza stampa Allegri e Bonucci: e su Pogba…

Alla vigilia di Psg Juventus hanno parlato in conferenza stampa Massimiliano Allegri e Leonardo Bonucci. I due si sono confrontati con la stampa a 24 ore dal match.

Le parole sono importanti a fronte di una gara molto delicata tra due club di assoluto livello anche se in un momento molto diverso. Parole che arrivano in contemporanea con la notizia sull’operazione di Paul Pogba.

Max Allegri e Leonardo Bonucci
Max Allegri e Leonardo Bonucci (Ansa)

Parte il capitano bianconero che specifica: “Abbiamo preparato questa partita come una gara importante che si prepara da sola. Domani saremo pronti a dare battaglia. È bello giocare in uno stadio come questo con grandi campioni. Mbappè è davvero stratosferico ha tutto come dimostrato per diventare il migliore del mondo. Servirà un grande lavoro di squadra per fermarli”.

Si parla di Paul Pogba ma non tanto sull’infortunio: Si tratta di una star mondiale, come tanti in queste due squadre. Le sue vicende non riguardano me e non è questo il contesto per parlarne. L’ho visto concentrato per il suo recupero. Oggi c’è stato un cambio di programma e ci dispiace perché per noi è importante”.

Psg Juventus le parole di Max Allegri

Max Allegri parte alla vigilia di Psg Juventus invece da Angel Di Maria e Leandro Paredes: “Sono due giocatori stratosferici e ci daranno una grande mano. Ritardare il rientro di Di Maria? Ho deciso di farlo giocare con lo Spezia perché c’era bisogno, domenica stava bene ora non era il caso di portarlo con noi e rischiarlo quando abbiamo tante partite importanti. Rischia anche di perdere la condizione fisica se sta fuori di nuovo“.

Max Allegri
Max Allegri (Ansa)

Ha fatto già i suoi conti: “Inizia il girone di Champions e ci servono dieci punti per passare. Domani contro una squadra così importante ci sarà una Juve che giocherà bene dal punto di vista tecnico. Sarà una serata bella di Champions. Quando facciamo i dieci punti non è troppo importante. Essere qui per giocare queste partite è un orgoglio per noi. Per me sono i favoriti per la vittoria della Champions e noi dobbiamo giocare per essere alla loro altezza. Il primo obiettivo è passare il turno poi a marzo cambierà tutto”.

Su cosa si deve lavorare: “Spesso ci fermiamo se andiamo in vantaggio. In questo momento così non si decidono campionati e Champions ma dove dobbiamo migliorare. Stasera ci si è fermato Pogba dopo la scelta conservativa, lo riavremo a gennaio, difficilmente prima tornerà”.

Il tecnico poi dà uno spoiler su chi giocherà dall’inizio domani: Perin, Bonucci, Rabiot e Vlahovic.

Impostazioni privacy