Fiorentina Juventus, Allegri: “Ecco cosa abbiamo sbagliato, ma contento del risultato”

Max Allegri ha parlato dopo la sfida Fiorentina Juventus a Dazn dopo una gara che i bianconeri hanno pareggiato 1-1 con i gol di Milik e Kouamé. Sicuramente i tifosi si aspettavano qualcosa di più.

Il tecnico si è arrabbiato fino alla fine, urlando tantissimo e dimostrando insoddisfazione più volte. Probabile che i suoi calciatori non siano stati in grado di fare quello che Massimiliano aveva preparato in settimana.

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri (Ansa)

Così le sue parole: “Ero arrabbiato alla fine perché volevo finisse la partita. Stavano spingendo loro. Abbiamo subito però solo qualche cross e un tiro da fuori, potevamo sfruttare meglio qualche contropiede. La partita andava chiusa nel primo tempo. In certi momenti la gara va azzannata e non siamo stati capaci. Questo è l’unico rammarico che posso avere sui ragazzi che hanno fatto una buona partita. Poi sono usciti Di Maria e Paredes, abbiamo fatto il quinto risultato utile consecutivo”.

Negativa la ripresa: “Nel secondo tempo Di Maria è uscito e ho dovuto mettere Cuadrado alto che ha fatto fatica. Paredes fino a che ha retto poi ho messo Fagioli e Miretti. Sono contento del risultato, quelle partite lì a Firenze si possono perdere. Fino a che non capiamo che la palla della Juventus è diversa da quella di tante altre squadre, con tutto rispetto, McKennie lì doveva fare il due a zero. Dal calcio d’angolo abbiamo preso il gol. Potevamo andare 2-0 poi c’è stato il pari e il rigore e potevamo perderla. Ci sono state situazioni dove dovevamo spostare il gioco ma rimanevamo sempre dallo stesso lato. Bastava giocare la palla e il terzo passaggio ci poteva portare dentro invece tornavamo indietro”.

Max Allegri fa riposare Dusan Vlahovic

Max Allegri ha deciso di far riposare Dusan Vlahovic in Fiorentina Juventus e qualcuno ha fatto polemica sulle scelte del mister. Ecco le sue parole a Dazn: “Vlahovic? Più di cinque cambi non potevo farli. Alex Sandro aveva problema al flessore, Di Maria è uscito al primo tempo, Paredes era cotto. Kean poteva dare più profondità da solo e Milik è bravo a farci uscire. Vlahovic si è riposato e sarà pronto per le prossime partite. La quota Scudetto? Non è altissima, vediamo se qualcuno inizierà a fare dei filotti, speriamo noi”.

Dusan Vlahovic
Dusan Vlahovic (Ansa)

Ora i bianconeri sono attesi dalla sfida contro il Paris Saint German di Parigi martedì prossimo che se si giocherà così potrebbe davvero portare a dei risultati difficili da accettare.

Impostazioni privacy