Juventus, un dato di Vlahovic fa sognare i tifosi

Segnando contro la Roma all’Allianz Stadium, Dusan Vlahovic si è portato a 3 reti in campionato su 3 partite giocate. 

L’attaccante serbo è una delle note più positive di questo inizio di stagione della Juventus. Infatti, il calciatore ex Fiorentina, dopo aver realizzato una doppietta all’esordio contro il Sassuolo, si è ripetuto con una magistrale punizione all’Allianz Stadium contro la Roma di Josè Mourinho.

Vlahovic ha un dato impressionante
Dusan Vlahovic

Vlahovic ha dimostrato, prima con la maglia della Fiorentina e successivamente con quella bianconera, di essere un grande goleador, ma non solo. Infatti, le statistiche dell’attaccante serbo non mentono e c’è un dato inequivocabile che fa sognare decisamente i supporters della Juventus.

Vlahovic fa sognare i tifosi juventini

Nelle prime tre partite di campionato, i numeri dei palloni toccati da Vlahovic sono stati: 26, 9, 22. Questi dati dovrebbero porre un interrogativo sul suo coinvolgimento nella manovra della Juventus, ma evidenziano soprattutto le sue doti da bomber.

Come riporta La Gazzetta Dello Sport, in questi primi tre turni di campionato, il serbo ha segnato in media un gol ogni 19 palloni giocati.

Questo dato stupefacente lo pone alle spalle solamente di Erling Haaland. Infatti, l’attaccante norvegese del Manchester City ha realizzato 6 reti nei primi 4 match di Premier League, ovvero un centro ogni 15 palle a disposizione (nello specifico 14,8). Proprio per questo, la squadra di Pep Guardiola si conferma una delle più produttive al mondo, offensivamente parlando.

Haaland 6 gol in 4 partite
Haaland

Lo stesso discorso vale per un calciatore di livello internazionale come Karim Benzema. Infatti, nelle prime tre partite di campionato, l’attaccante francese ha realizzato tre reti come Vlahovic, ma i palloni toccati dal giocatore del Real Madrid sono stati 202 contro i 57 dell’attaccante serbo.

Quest’ultima differenza abissale, è spiegabile con il maggior apporto fornito all’attaccante francese dai compagni di squadra (giocatori di qualità come Kroos, Modric e Vinicius), ma anche dal trattamento della palla lontano dalla porta. Infatti, Benzema ne è divenuto nel tempo un autentico maestro, aspetto sul quale Vlahovic può e deve ancora migliorare molto.

In Serie A, il confronto pallone toccati/gol realizzati fra Vlahovic e gli altri attaccanti, è enorme. Infatti, i tre bomber più vicini sono Romelu Lukaku con 1 gol su 71 palloni toccati, Tammy Abraham con 1 gol su 92 e Victor Osihmen con 2 reti su 44. Sostanzialmente, nessuno in Italia ha lo stesso killer instinct dell’attaccante serbo.

A partire dalla stagione 2020/2021 dei 5 top campionati europei, il primo posto in questa speciale classifica è occupato da Erling Haaland (1 gol ogni 36.6 palloni toccati), segue Robert Lewandowski (1 gol ogni 38 palloni toccati) e chiude il podio Patrick Schick (1 gol ogni 43.5 palloni toccati).

Impostazioni privacy