Calciomercato Juventus, altra cessione in difesa

L’estate della Juventus sul calciomercato sembra viva di movimenti soprattutto in uscita. Arriva un’altra cessione ufficiale a poco più di 24 ore dalla fine della sessione.

I bianconeri stanno lavorando per sfoltire una rosa affollata e con diversi calciatori che sembrano destinati alla cessione o a vivere dei mesi da separati in casa.

In difesa è finora arrivato il calciatore più costoso di questa sessione cioè Gleison Bremer. Il brasiliano del Torino ha sostituito un top player come Matthijs De Ligt che ha chiesto la cessione e dopo il corteggiamento del Real Madrid ha scelto di andare a giocare in Bundesliga con il Bayern Monaco. Una scelta che ha portato i bianconeri ad accelerare su un calciatore che era già nelle mani dell’Inter.

In uscita abbiamo visto anche Luca Pellegrini che ha fatto il percorso inverso di Filip Kostic per andare a giocare in prestito secco all’Eintracht Francoforte. A Torino invece è arrivato Federico Gatti che era stato acquistato già nella sessione di calciomercato di gennaio ma era rimasto in prestito al Frosinone fino alla fine della stagione.

Nelle ultime ore si parla di tanti calciatori che potrebbero muoversi nella sessione attuale anche se manca poco alla chiusura che terminerà domani sera alle ore 20.00.

Calciomercato Juventus, cessione tra i difensori

La Juventus sta lavorando a una cessione in difesa, anzi forse più di una, per sistemare un reparto che al momento non sembra dare affidabilità sotto diversi punti di vista. L’obiettivo è quello di andare a prendere un calciatore sulla corsia sinistra cedendone prima alcuni che sono in esubero.

Se il sogno è quello di cedere Alex Sandro, che però nessuno vuole e alla fine rimarrà, a breve sarà ceduto Frabotta. Secondo quanto riportato da SportItalia infatti pare che i bianconeri siano vicinissimi a cedere il calciatore al Frosinone si pensa in prestito.

Il calciatore era stato lanciato praticamente titolare da Andrea Pirlo due stagioni fa, ma poi i due prestiti con Verona e Lecce non sono andati bene anche per qualche infortunio di troppo che l’ha colpito. Ora per lui col Frosinone ci può essere la possibilità di rilancio anche se gli anni passano e il classe 1999, ormai 23enne, sarà costretto a ripartire ancora una volta dalla cadetteria. Le prossime ore saranno decisive per diversi club Juventus compresa.

Impostazioni privacy