Sampdoria Juventus, c’è un dato allarmante per Allegri

La serata della Juventus di ieri non è stata facilissima, anzi sotto alcuni aspetti è stata un vero e proprio incubo.

La squadra di Massimiliano Allegri non è riuscita a scardinare la difesa rocciosa di mister Giampaolo ed il risultato di 0-0 ne è la conferma. Inoltre, specialmente nella prima frazione, la Juventus non riusciva a mantenere il controllo della partita e ha rischiato di andare in svantaggio nell’occasione della traversa di Leris.

Allegri
Allegri

Nel secondo tempo, la trama di gioco è migliorata ed il pressing ha funzionato meglio ma la squadra bianconera non è riuscita a portare a casa i tanto agognati 3 punti. L’occasione di Kostic nel finale di partita, rispecchia una Juventus molle e senza lo spirito di vincere una partita chiaramente alla portata.

Il dato allarmante dopo la partita contro la Sampdoria

Analizzando la partita di ieri sera, si è scoperto un dato preoccupante che dovrà far allarmare Allegri e tutti i tifosi juventini. Nel primo tempo l’attaccante della Juventus Dusan Vlahovic, è stato poco servito ed è stato praticamente anonimo. Il calciatore serbo lo si è notato molto nervoso, specialmente per i pochi palloni toccati.

I due esterni di attacco, Cuadrado e Kostic, non hanno aiutato l’attaccante bianconero ed anzi, nell’unica occasione da gol della Juventus nella prima frazione, Cuadrado ha scelto di calciare in porta invece di appoggiare il pallone al compagno a porta praticamente sguarnita. Il primo tempo della squadra di Massimiliano Allegri può essere riassunto con questo preoccupante fatto: il numero 9 della Juventus ha toccato solamente 3 palloni nei primi 45 minuti, tutti nella metà campo bianconera ed è stato il peggiore dei 22 in campo in quel dato.

Vlahovic
Vlahovic

Nella seconda frazione, la prestazione dell’attaccante serbo è migliorata: ha trovato più spazi in profondità ed ha servito l’assist a Rabiot per il momentaneo vantaggio della Juventus, annullato successivamente dal Var per fuorigioco.

Il dato del primo tempo dovrà far riflettere, e magari allarmare, il tecnico livornese e tutti i tifosi della Juventus. Vlahovic è un attaccante d’area di rigore, e le sue qualità fisiche e di realizzatore, devono essere sfruttate al massimo. Inoltre, questa solitudine porta inevitabilmente ad un nervosismo dell’attaccante serbo e quindi, a volte, resta poco lucido sotto porta.

Vlahovic si è trasferito alla Juventus nel gennaio del 2022 per 70 milioni di euro più 10 di bonus. Con la maglia bianconera, ha collezionato in campionato 16 presenze e 9 gol, per un totale di 22 presenze condite da 11 reti realizzate.

Impostazioni privacy