Juventus Uefa, arriva un allarme direttamente dall’Inghilterra

La Juventus sta cercando alcuni colpi sul mercato per regalare a Massimiliano Allegri una rosa competitiva in campionato, in Coppa Italia ma soprattutto in Champions League. 

La prima giornata dei gironi di Uefa Champions League si giocherà il 6 e 7 settembre e questa sarà l’ultima annata con 32 squadre qualificate. Infatti, nell’edizione 2023-2024, i team partecipanti ai gironi della massima competizione europea saranno 36. Il sorteggio della fase a gironi della Champions League 2022-2023, avverrà il 25 agosto a Istanbul, in Turchia.

Uefa e Ceferin
Uefa

Il nuovo format della Champions League, dalla prossima stagione, prevede un’unica fase in stile campionato con tutte le formazioni in gara. Nella fase campionato, ad ogni club saranno garantite almeno otto partite contro otto squadre diverse (quattro partite in casa e quattro in trasferta), rispetto alle precedenti sei partite contro tre squadre. Le prime otto classificate nella fase campionato si qualificheranno per la fase ad eliminazione diretta, mentre le squadre classificate dal nono al 24esimo posto si sfideranno in spareggi in due partite, per approdare agli ottavi di finale.

Allarme Uefa direttamente dall’Inghilterra

L’allarme arriva dall’Inghilterra e più precisamente dalle pagine online del giornale inglese The Times. Infatti, la Uefa sarebbe in procinto di annunciare delle sanzioni contro la Juventus ed altri club italiani ed esteri.

Secondo alcune fonti inglesi, il più alto organo tecnico europeo si prepara ad annunciare le sanzioni per dieci club che hanno violato le regole del FFP (Financial Fair Play) fino al 2020-21, tra cui Barcellona, Paris Saint-Germain, Juventus, Inter e Roma. Secondo quanto si apprende, le analisi iniziali hanno evidenziato problemi anche per l’anno 2021-22 per 20 club, anche se i bilanci finali di queste società devono ancora essere depositati presso l’Uefa, e il loro quadro finanziario potrebbe cambiare.

Champions League
Champions League

Per la società bianconera sarebbe un duro colpo da attutire, anche se è necessario vedere se e quali saranno le sanzioni per le società interessate. Entro il prossimo mese dovrebbero arrivare tutte le penali applicate dalla Uefa e, secondo alcune fonti, ci saranno delle multe per Psg, Marsiglia, Inter e Roma: queste ultime due con restrizioni sui trasferimenti.

Il Financial Fair Play è un progetto introdotto dalla Uefa nel 2009 e mira a non far estinguere i debiti contratti dalla società calcistiche e ad indurle, nel lungo periodo, ad un auto-sostentamento finanziario. Micheal Platini è uno dei maggiori promotori e lo ha ritenuto fin dall’inizio, fondamentale per il benessere del calcio europeo. La scintilla definitiva scattò con la campagna acquisti del 2009 del Real Madrid, per una cifra complessiva di 230 milioni di euro.

Impostazioni privacy