Juventus-Sassuolo 3-0: le pagelle del match dell’Allianz Stadium

Le pagelle del match che è andato in scena questa sera, valido per la prima giornata di campionato, tra Juventus e Sassuolo

Vlahovic Juventus

La Juventus ha affrontato il Sassuolo, questa sera, nella gara che ha aperto il campionato dei bianconeri alla ricerca di una stagione importante. La squadra di Massimiliano Allegri arriva da una stagione dove ha fatto molta fatica, pur raggiungendo il quarto posto, ma non è mai stata in lotta per la vittoria dello Scudetto con Milan, Napoli e Inter. Il tecnico toscano vuole cambiare il volto alla sua squadra in questa stagione e cerca nuove conferme, soprattutto dai nuovi arrivati in questa sessione di calciomercato.

In questa prima gara Massimiliano Allegri ha mandato in campo Dusan Vlahovic al fianco del neo arrivato Angel Di Maria, con l’argentino che grazie alla sua classe deve assistere al meglio il serbo che ha il compito di finalizzare. Solo panchina, invece, per l’ultimo arrivato alla Continassa Filip Kostic, che ha lasciato l’Eintracht Francoforte, con Allegri che lo ha voluto preservare per il momento importante del match, con la sua rapidità può spaccare le partite.

Juventus-Sassuolo: le pagelle del match

Juventus

Perin 6.5: nel primo tempo salva più volte i suoi, in alcuni minuti di affanno, poi la sua partita torna tranquilla.
Danilo 6.5: buona la sua fase difensiva, cerca di proporsi con insistenza anche in avanti.
Bonucci 6.5: non viene chiamato in causa con grandi interventi, sempre puntuale.
Bremer 6.5: vale lo stesso discorso del compagno di reparto, esordio tranquillo per il brasiliano.
Alex Sandro 6: non riesce a incidere in fase di ripartenza, dietro è attento e limita i danni.
Cuadrado 6.5: nuova stagione, vecchio Cuadrado. Continua a essere uno dei migliori dei suoi, soprattutto in fase offensiva.
Zakaria 6: non incide particolarmente nel match, cerca di evitare gli errori al massimo.
Locatelli 6: nel primo tempo tanto in difficoltà, perde un pallone sanguinoso ma viene graziato dai neroverdi. Poi cresce, leggermente, insieme ai compagni.
McKennie 6.5: al rientro dall’infortunio fa fatica a entrare in partita, poi alza il suo livello e diventa importante in mezzo al campo.
Di Maria 7: la sua inventiva mette sempre in difficoltà il Sassuolo. In un momento difficile dei suoi trova una girata al volo che vale l’1-0 si presenta bene ai suoi nuovi tifosi. A inizio ripresa va vicino alla doppietta personale.
Vlahovic 7: fa tanto movimento e cerca di incidere, segna il raddoppio su rigore da lui stesso procurato. A inizio ripresa con la doppietta personale al centro dell’area chiude il match. Il serbo è l’arma in più per Allegri.
Kostic 6: entra e cerca di mostrarsi subito bene.
De Sciglio 6: l’esterno bianconero sostituisce al meglio il compagno, entrando bene in partita.
Miretti 6: entra e mette dinamismo nella squadra.
Soule sv:
Rovella sv:

 

Sassuolo

Consigli 5.5: viene sorpassato con un pallonetto beffardo sul tiro di Di Maria, poi non può nulla sui due gol di Vlahovic.
Muldur sv:
Ayhan 6: è l’uomo migliore nella retroguardia dei suoi, cerca di tenere a galla la barca nonostante la mareggiata evidente.
Ferrari 5: causa il rigore strattonando Vlahovic, va in difficoltà ogni volta che il serbo si accende.
Kyriakopoulos 5.5: sulla sua fascia Di Maria va a nozze, sempre superiore e il difensore neroverde va in balia in ogni azione.
Henrique 6: in mezzo al campo è il migliore dei suoi, ma non può nulla contro la superiorità bianconera.
Frattesi 5: non è il giocatore dello scorso anno, al momento, sempre in difficoltà e affanno. Le voci di mercato potrebbero averlo destabilizzato.
Thorstvedt 5.5:
Rogerio 6: viene spostato in un ruolo non propriamente suo, con l’assenza di Raspadori, si vede che fa molta fatica a ricoprirlo.
Raspadori 5.5: lontano parente del giocatore della scorsa stagione, la testa già a Napoli.
Berardi 5: è l’uomo più atteso tra i suoi, non si fa mai vedere e non è pericoloso.
Defrel 5.5: uno squillo di testa nel primo tempo, con grande parata di Perin, poi affonda insieme ai compagni.
Pinamonti 6: entra e prova a dare fisicità all’attacco di Dionisi, impegna Perin con una bella conclusione.
Harroui sv:
Ceide sv:

Impostazioni privacy