Calciomercato Juventus, preso l’italiano più forte dei prossimi 20 anni

Il calciomercato della Juventus impazza con tante possibilità e la sensazione che possa arrivare un colpo da un momento all’altro. Un affare è stato risolto, preso l’italiano tra quelli considerati futuri crack nel paese.

Le ore immediatamente successive a Juventus Sassuolo potrebbero portare i bianconeri a mettere a segno un colpo molto importante, forse anche due. Servono diversi giocatori ma non si perdono le occasioni.

Db Udine 22/08/2021 – campionato di calcio serie A / Udinese-Juventus / foto Daniele Buffa/Image Sport
nella foto: Maurizio Arrivabene-Pavel Nedved-Federico Cherubini

È così che le telecamere di Cherubini, detto Il Cobra dai tifosi, Arrivabene e Nedved sono accese con focus su calciatori di livello e magari anche giovani talentuosi. Quello che appare evidente è che la Juventus sa come poter mettere le mani su ragazzi di talento e come convincerli con il suo progetto molto giovane.

Noi siamo sicuri che la società stia lavorando molto bene per arrivare ad acquistare calciatori in grado di fare la differenza in futuro. Questo perché si lavora alla programmazione con intelligenza e grande parsimonia ma inserendo all’interno degli affari anche l’acquisto di giocatori più esperti, vedi Angel Di Maria, in grado di fare la differenza.

Nelle ultime ore si parla di ragazzi molto giovani ma che sono già potenzialmente pronti e chissà che nelle prossime ore non si possa aggiungere qualcuno a Fabio Miretti e Nicolò Fagioli fino a questo momento decisivi in estate e quest’anno probabilmente maggiormente impiegati.

Scatto Juventus sul calciomercato

Nelle ultime ore il calciomercato della Juventus fa uno scatto anche se c’è da dire che oggi è stato messo a segno un colpo davvero molto importante per il futuro. Andiamo a capire un po’ di più di quanto accaduto con ragazzi di talento che iniziano a diventare indisponibili per la Vecchia Signora.

Secondo La Gazzetta dello Sport i bianconeri sarebbero a un passo dall’acquisto di Tommaso Mancini del Vicenza che era stato vicinissimo al Milan e che era seguito anche da Empoli, Borussia Dortmund e Villarreal.

Il classe 2004 ha una struttura fisica imponente, i suoi 193 centimetri infatti lo fanno rendere davvero molto bene come punta centrale anche se è un attaccante moderno visto che non è di certo lento anzi ama muoversi e crearsi spazio partecipando anche alla manovra.

Dotato di grande rapidità di pensiero gioca bene con entrambi i piedi e molto presto potrebbe fare la differenza muovendosi tra i reparti. Il campionato però non aspetta e dunque bisogna assolutamente mettere a segno qualche colpo molto interessa. Attendiamo fiduciosi per una stagione piena di colpi di scena che ci attende.

Impostazioni privacy