Juventus, Massimiliano Allegri parla della gara col Sassuolo

Massimiliano Allegri si è presentato in conferenza stampa per parlare della gara di domani contro il Sassuolo, all’Allianz Stadium

ALFREDO FALCONE

La Juventus si appresta ad affrontare la prima giornata di campionato contro il Sassuolo, davanti ai propri tifosi all’Allianz Stadium, nel monday night. La squadra di Massimiliano Allegri dopo un pre-campionato non facile proverà a iniziare nel modo migliore, anche senza una delle pedine fondamentali di questa stagione come Paul Pogba. Sarà interessante capire quale formazione andrà a schierare il tecnico livornese che, a oggi, ha molte alternative in rosa, nonostante qualche calciatore sia già fuori dal progetto tecnico, come il brasiliano Arthur. Importante per l’esordio bianconero sarà l’apporto di Angel Di Maria al fianco di Dusan Vlahovic, soprattutto dovremo capire se Filip Kostic partirà dalla panchina o se verrà lanciato subito nell’undici titolare.

La Juventus è chiamata a una stagione importante, dopo due annate difficili dopo lo Scudetto portato a casa con Maurizio Sarri. Sia con Andrea Pirlo che alla prima stagione, dopo il ritorno, di Massimiliano Allegri i bianconeri hanno fatto fatica a essere competitivi, soprattutto in campionato dove non sono mai stati della partita per la lotta scudetto nelle ultime due annate.

Juventus, le parole di Allegri in conferenza

Filip Kostic

Queste le parole di Massimiliano Allegri alla domanda sulla situazione attuale della sua squadra, alla vigilia del campionato: “La prima gara dell’anno è sempre una grande incognita e genera curiosità, io credo però che la squadra stia bene. Contro un Sassuolo che l’anno scorso ci ha battuto in casa, dobbiamo fare una bella partita. Bisogna giocare da squadra, ci sarà lo stadio pieno e ci vorrà entusiasmo. Abbiamo furi Rabiot e Kean che sono al momento squalificati, io sono dell’idea che ad esempio questa cosa vada rivista, un calciatore non è possibile salti una gara per l’ammonizione dell’anno prima. Bisogna rifletterci un po’”, riporta TuttoMercatoWeb.

Il tecnico livornese, poi, ha risposto anche a una domanda su Filip Kostic, sulla possibile titolarità, ma dribblando come spesso fa nelle sue conferenze: “Kostic è un giocatore che crossa molto bene, è qui con noi da qualche giorno e ha anche dovuto fare avanti e indietro tra Torino e Francoforte. Al momento, sinceramente, devo decidere ancora chi saranno i titolari tra lui, McKennie e Cuadrado ne giocheranno ovviamente due di questi 3. Ci sono anche i cambi, devo ancora decidere. Lui è un calciante e Vlahovic ne trarrà vantaggio”, si legge su TuttoMercatoWeb.

Impostazioni privacy