Juventus, domani il primo appuntamento della nuova Serie A

La Juventus si appresta a vivere la nuova stagione di Serie A, a partire dall’esordio in campionato di lunedì contro il Sassuolo

La squadra bianconera inizierà il campionato con due partite sulla carta agevoli, per le rose che si vanno ad affrontare, ma con il secondo match storicamente ostico per i bianconeri. Dopo l’esordio con il Sassuolo, infatti, la squadra di Massimiliano Allegri sarà attesa al Luigi Ferraris dalla Sampdoria di Marco Giampaolo, che esordirà invece in casa con l’Atalanta.

Questo il racconto dell’allenamento di oggi e del programma di domani, fatto da TuttoJuve tramite Juventus TV: “Ormai ci siamo. L’esordio in campionato della Juve si avvicina, e lunedì sera, all’Allianz Stadium contro il Sassuolo, si comincerà a fare sul serio. Gli ultimi due giorni, oggi e domani, prima della gara vedono nel programma della squadra allenamenti mattutini. Nella giornata di oggi i bianconeri hanno lavorato sullo sviluppo della manovra offensiva, per concludere poi con la partitella. Domani, dopo l’allenamento, alle 13, nella sala conferenze dell’Allianz Stadium, primo appuntamento pre campionato con i giornalisti per Massimiliano Allegri. Diretta, come sempre, su Juventus Tv”.

Juventus, la conferenza stampa di Massimiliano Allegri

Dusan Vlahovic
Dusan Vlahovic

Nella giornata di domani ci sarà il primo appuntamento legato alla nuova stagione di Serie A, per la Juventus; si tratta, infatti, della conferenza stampa di Massimiliano Allegri che andrà a presentare l’esordio dei suoi contro il Sassuolo, nel Monday Night. Il tecnico livornese parlerà alle ore 13,00 davanti ai giornalisti che accorreranno per fargli domande, sulla prossima stagione, sia dal punto di vista del campo che del mercato, ancora aperto e in fermento per i bianconeri.

Sarà molto interessante capire come sta vivendo questa sessione di calciomercato il tecnico livornese, anche se difficilmente ci farà sapere le sue impressioni su ciò che ha potuto vedere fin qui sia in entrata che in uscita. Senza dubbio la rosa che la dirigenza gli ha fornito, a oggi, è di livello molto alto ma ancora da sistemare, con alcuni tasselli, nelle ultime due settimane rimanenti per la finestra di mercato.

Impostazioni privacy