Juventus, De Ligt torna a parlare e risponde a Bonucci

Ci sono stati botta e risposta, nelle ultime settimane, questa volta a parlare è stato Matthijs De Ligt da nuovo giocatore del Bayern Monaco

Bonucci Juventus

La Juventus per tornare ad alti livelli in tutte le competizioni ha bisogno dei suoi uomini, di coloro che sono alla Continassa da tempo, e che sono ormai trascinatori. Stiamo parlando di giocatori, ad esempio, come Leonardo Bonucci e Juan Cuadrado. Senza dubbio Massimiliano Allegri ha bisogno del loro supporto per riportare in alto i bianconeri, dopo due stagioni dove le difficoltà sono state tante.

Leonardo Bonucci è tornato capitano della Juventus in vista della prossima stagione, e ha cercato di mostrare il suo carisma già nel corso della preparazione estiva. L’ex Milan, infatti, ha cercato di difendere i suoi compagni, e la società, da qualche dichiarazione fatta da Matthijs De Ligt una volta trasferitosi al Bayern Monaco. Il difensore della nazionale italiana ha, quindi, risposto all’olandese a modo suo, scatenando poi un botta e risposta tra i due.

Juventus, le parole di De Ligt da Monaco

Matthijs De ligt, difensore centrale del Bayern Monaco, ha voluto parlare ancora una volta della Juventus, squadra che ha lasciato da qualche settimana: “Le mie dichiarazioni di giugno? Ho detto semplicemente quello che la stessa Juventus pensava: un club di quel prestigio non può accontentarsi di due quarti posti consecutivi”, queste le parole riportate dal Corriere dello Sport che l’olandese ha espresso dal ritiro prima della gara di campionato contro il Wolfsburg.

Le parole di Matthijs De Ligt sono una chiara risposta a Leonardo Bonucci, che dopo il suo trasferimento lo aveva attaccato: “Io credo che alla base di tutto ci debba essere sempre il rispetto, soprattutto in un gruppo con il quale è stato tre anni e che gli è servito per crescere. La società aveva investito molto su di lui. Io gli auguro il meglio, ovviamente, però credo che certe frase che ha detto siano state poco carine. Il Bayern Monaco è una grande squadra, ma non è detto che in un top club tu riesca a vincere”, queste le parole del neo capitano della Juventus.

Impostazioni privacy