Salta tutto? Tifosi della Juventus in grande confusione

Salta tutto a Torino? I tifosi della Juventus sono in grande confusione per quanto accaduto nelle ultime ore. Sicuramente c’è da riflettere un po’ più da vicino sul futuro dei bianconeri.

Partiamo dall’idea che i tifosi non fanno più ormai, nel calcio moderno, quello che compete loro, ma quelli dei bianconeri a volte hanno creato negli ultimi anni delle diatribe un po’ senza senso come quello con Max Allegri.

Ecco perché nelle ultime ore tutto sembra per loro essersi complicato in un affare che in realtà di complicato ha ben poco. La paura di veder sfumare un sogno era chiaro già quando a parametro zero erano arrivati Paul Pogba e Angel Di Maria. Per loro si era parlato per settimane di un approdo a Torino con alcuni tifosi che non ci credevano più.

Anche in questo caso le cose sembrano essersi complicate quando in realtà tutto slitta semplicemente a domani come però va detto è già accaduto nella giornata di ieri. A Torino, tra il pubblico, vige un po’ di confusione che sa anche di ridimensionamento dopo che chiaramente nelle ultime due stagioni due quarti posti hanno creato dispiacere.

Ora però si deve tornare a vincere e tutti a Torino sanno come si fa. Bisogna solo avere pazienza ed evitare di montare dei casi che non esistono realmente e che sono alimentati però dai media.

Salta tutto? Paura per i tifosi della Juventus

Nelle ultime ore i tifosi della Juventus hanno palesato un po’ di paura per il calciomercato con un’offerta e un’affare arrivato ai dettagli che sembra essere saltato. Almeno questa è la paura della gente bianconera, attaccatissima ai colori, e con la forte sensazione che stavolta possa accadere qualcosa di imprevisto.

Parliamo dell’affare legato a Filip Kostic. L’esterno serbo doveva arrivare a Torino ieri, quando si parlava di affare chiuso con l’Eintracht Francoforte. Tutto è stato rinviato a oggi e poi successivamente a domani. Sky Sport però tranquillizza il pubblico sottolineando come al momento si parli solamente di questioni burocratiche.

Fatto sta che il serbo ormai è un calciatore della Juventus e darà, grazie anche alla sua duttilità, una grande mano al tecnico bianconero in grado di fare la differenza grazie alla sua rapidità e alla sua voglia di essere sempre e comunque grande protagonista. La sua umiltà non è sfuggita alla squadra bianconera che punta fortemente su di lui anche per costruire una squadra vincente non solo in Italia ma anche in Europa.

Impostazioni privacy